Importazione file di dati (CSV, Excel, OpenOffice Calc, XML)

bindCommerce dispone di un potente strumento per l'importazione di file di dati: CSV, Excel, OpenOffice Calc, XML, file con colonne a lunghezza fissa e JSON.

Configurazione delle impostazioni di import file

La prima azione da compiere per eseguire l'import di un file è creare una configurazione dal menù

Import export files >> Import files >> Impostazioni import file

thumb impostazioni import files

Gruppo “Impostazione import file”

  • Campo “Che tipo d’import eseguire?”

Selezionare in primo luogo il tipo di dato che si intende importare.

Le tipologie di informazioni che è possibile importare sono le seguenti:

  • Creazione ed aggiornamento prodotti ed informazioni connesse (categorie, prezzi, attributi, immagini)
  • Documenti XML provenienti dal gestionale Danea
  • Aggiornamento stato ordini e / o aggiornamento clienti
  • Cambi di valuta, importando i valori aggiornati da floatrates.com
  • Abbinamenti tra categorie dei prodotti con le categorie dei Marketplace
  • Vendibilità prodotti

Gruppo “Posizione del file”

  • Campo “Tipo di prelievo”

I file possono essere prelevati in 3 modalità:

Gruppo “Formato del file”

  • Campi “Tipo di file” e “Estensione del file”

Sono supportate le seguenti tipologie di file:

  • testo con separatore (che tipicamente hanno estensione CSV o TXT) ed è possibile impostare sia quale separatore utilizzare, che l'eventuale qualificatore di campo.
  • Excel (occorre specificare il nome del foglio da importare all’interno del campo predisposto)
  • OpenOffice Calc (occorre specificare il nome del foglio da importare all’interno del campo predisposto)
  • XML con struttura ad un livello
  • File con colonne a lunghezza fissa impostando le dimensioni delle colonne nell'apposito campo predisposto
  • JSON.

Contattaci se desideri importare tipologie di file non in lista.

  • Campo “Codifica del file”

All'interno di questo campo occorre specificare quale sia la codifica del file. Si consiglia di usare la codifica UTF-8, dove possibile.

  •  Campo “salta le prime n righe del file”

 è possibile specificare un numero di righe specifico che il sistema dovrà escludere dall'importazione.

  • Campo “nomi di campo sulla prima riga”

Selezionando SI, le intestazioni di colonna presenti nella prima riga del file verranno utilizzate come riferimento per il matching tra i campi e le informazioni del prodotto, mentre selezionando NO, sarà possibile specificare delle intestazioni di colonna personalizzate.

I nomi dei campi possono essere contenuti nella prima riga del file, oppure possono essere specificati dall'utente che esegue la configurazione. A tal proposito, per analizzare il formato del file di testo consigliamo di aprire lo stesso attraverso un editor di testo evoluto (es. Notepad++ in ambiente Windows o Smultron in ambiente Apple, Emacs in ambiente Linux) anzichè utilizzando un gestore di fogli elettronici (come Excel o Open Office).

  • Campo “il file è compresso?”

È possibile  importare un file con estensione supportata anche se eventualmente complesso (ES: .zip, .rar).

Importazione di prodotti ed informazioni annesse

Gruppo “Identificazione dei prodotti”

  • Campo “codice prodotto (SKU)”

Specificare il nome dell'intestazione di colonna corrispondente al codice articolo presente nel file.

  • Campo “prefisso per lo SKU“

È possibile specificare un prefisso da concatenare ai valori sku presenti all'interno del file ES. Indicando il prefisso “pre-” gli sku importati verranno rielaborati in “pre-12345”

  • Campo “codice del prodotto padre”

 Specificare all'interno di questo campo il nome dell’intestazione di colonna corrispondente al codice articolo del prodotto parent.

Gruppo “destinazione dei dati”

I dati testuali (titolo, sottotitolo, descrizione breve, descrizione estesa, note, e campi liberi) possono essere importati nella tabella principale dei prodotti, oppure in un'alternativa di prodotto (es. in una traduzione).

Gruppo “Impostazioni di creazione e aggiornamento”

  • Campo “Aggiornare i record già presenti?”
    • Opzione 1: Si, aggiorna tutte le informazioni dei record eventualmente già presenti e crea i nuovi

Se utilizzata, il sistema importerà i prodotti non ancora presenti sull’account, ma aggiornerà anche le referenze già esistenti.

    • Opzione 2: No, esegui solo la creazione di nuovi record

Se utilizzata, il sistema importerà solo i prodotti non ancora presenti sull’account.

    • Opzione 3: Si, aggiorna solo i record già presenti

Se utilizzata, il sistema aggiornerà solo le referenze già esistenti.

    • Opzione 4: Si, aggiorna solo la disponibilità a magazzino dei record già presenti

Se utilizzata, il sistema aggiornerà solo la disponibilità a magazzino sulle referenze esistenti, ignorando gli altri campi.

    • Opzione 5: Si, aggiorna solo la disponibilità a magazzino ed i prezzi dei record già presenti

Se utilizzata, il sistema aggiornerà solo la disponibilità a magazzino ed i prezzi sulle referenze esistenti, ignorando gli altri campi.

  • Campo “Tipo di valore per il campo Quantità disponibile”
    • Opzione 1:  Non inserire o aggiornare le quantità

Selezionare questa opzione per escludere l’inserimento o l’aggiornamento delle disponibilità di magazzino

    • Opzione 2:  Numero

Selezionare questa opzione se i valori per le disponibilità presenti nel file sono numerici

    • Opzione 3: Descrizione (da convertire in base alla corrispondenza)

Selezionare questa opzione se i valori per le disponibilità presenti nel file sono descrittivi. Occorrerà in questo caso convertire i valori descrittivi in valori numerici nel gruppo successivo (Corrispondenze quantità descrittive). 

Esempio: Descrizione quantità = DUE >> Conversione in valore numerico = 2

Gruppo “Controlli in ingresso”

  • Campo “Importare file solo se presentano una dimensione minima?”

Se si sceglie SI, specificare la dimensione minima che il file deve avere per essere importato. Se il file non raggiunge la dimensione indicata viene ignorato.

  • Campo “Filtrare i record da importare in base ad un campo del file stesso? (controllo in ingresso)”

Se si sceglie SI, specificare il campo del file da confrontare (l’intestazione di colonna), un operatore di confronto e il valore da confrontare.

Esempio: Campo del file denominato “stagione”, operatore di confronto = , valore da confrontare “2020”. Il processo importerà soltanto i record che contengono il valore “2020” in corrispondenza del campo “stagione”.

Gruppo “Confronto con importazioni precedenti”

E’ possibile far confrontare al processo i prodotti importati da una configurazione specifica, con quelli importati dalla nuova configurazione (le configurazioni possono coincidere). Sfruttando tale controllo si potranno parallelamente utilizzare le seguenti opzioni:

  • Opzione 1: Segna come non disponibili (Q=0) i prodotti non più presenti in invii successivi

La disponibilità dei prodotti importati dalla configurazione specificata, non presenti nel file importato dalla nuova configurazione, verrà impostata a 0.

  • Opzione 2: Segna come cancellati i prodotti non più presenti in invii successivi e poni la quantità a zero

I prodotti importati dalla configurazione specificata, non presenti nel file importato dalla nuova configurazione, verranno segnati come cancellati.

Gruppo “Corrispondenze con i campi”

All’interno di questo gruppo è necessario indicare il nome del campo (intestazione di colonna) del file, corrispondente all'informazione da salvare su bindCommerce, oppure se si intende indicare un valore fisso, racchiuderlo fra parentesi quadre (es. [Rosso])

Gruppo “Stock multi magazzino” (funzionalità premium)

questa funzionalità consente di importare lo stock sui diversi magazzini. Il file nello specifico deve contenere una colonna per gli sku degli articoli, e una colonna per ogni magazzino che si desidera importare con il valore dello stock corrispondente per ogni prodotto.

I campi da configurare sono i seguenti:

  • Magazzino in bindCommerce: selezionare uno dei magazzini precedentemente creati, ad esempio Magazzino TEST.
  • Magazzino sul file: riportare l’intestazione della colonna corrispondente al magazzino selezionato. Ad esempio se sul file il Magazzino TEST corrisponde alla colonna stock_fornitore2 si dovrà inserire in questo campo “stock_fornitore2”.

Gruppo “Corrispondenze predefinite”

In questa sezione è possibile specificare se dovranno essere usati specifici valori se non ne saranno individuati di specifici; questo vale per i campi produttore, fornitore, e tipologia di codice a barre.

Nota: Per importare i codici a barre è obbligatorio specificare la tipologia di codice nella sezione di cui sopra.

Gruppo “Corrispondenze campi produttore e fornitore”

All’interno di questo gruppo è necessario indicare il nome del campo (intestazione di colonna) del file, corrispondente all'informazione relativa al produttore e/o al fornitore da salvare su bindCommerce, oppure se si intende indicare un valore fisso, racchiuderlo fra parentesi quadre (es. [Rosso])

Gruppo “Corrispondenze campi attributi”

Selezionare l’attributo preventivamente creato su bindCommerce (consultare la guida Attributi) e indicare il nome dell’intestazione di colonna del file contenente i valori dell’attributo corrispondente.

Gruppo “Corrispondenze campi prezzi”

Selezionare il listino preventivamente creato su bindCommerce (consultare la guida Listini prezzi) e indicare il nome dell’intestazione di colonna del file contenente i valori del listino corrispondente.

  • Campo “Prezzo netto/Prezzo lordo”

Indicare  il nome dell’intestazione di colonna del file contenente i prezzi IVA esclusa/compresa. Nel caso in cui non venisse specificato il campo da dove prelevare i prezzi IVA compresa o IVA esclusa, questi verranno calcolati automaticamente dal processo, a partire dall’aliquota IVA specificata nell’apposito campo.

Nota: Il sistema è in grado di riconoscere automaticamente prezzi che utilizzano come separatore decimale la virgola o il punto.

  • Campi “Spedizione”

Se al singolo prodotto è legato anche un prezzo di spedizione specifico è possibile importarlo in suddetto campo.

Nota: Sarà possibile richiamare tali dati nei parametri di spedizione eBay o in fase di rielaborazione dei prezzi tramite l’apposita funzionalità. (consultare l’apposita guida Regole prezzi).

  • Campo “Prezzo scontato”

Se presente nel file, è possibile importare un prezzo scontato indicando il nome dell’intestazione di colonna del file contenente i prezzi scontati nell’omonimo campo della configurazione.

Sarà necessario specificare se i prezzi scontati dovranno essere considerati lordi, netti, o disabilitati. Se disabilitati gli sconti non verranno presi in considerazione dai processi di pubblicazione e/o aggiornamento verso i canali di vendita).

  • Campo “Percentuale di sconto”

E’ possibile importare una percentuale di sconto al posto del prezzo scontato specifico. Se ad esempio si vuole applicare una percentuale di sconto (calcolata sul prezzo lordo) del 20%, il sistema si aspetta di leggere il valore 20

  • Campo “Quantità minima/massima”

E’ possibile indicare un range di applicazione del prezzo di listino in base alla quantità minima e/o massima d’acquisto. 

  • Campo “Cliente”.

Sarà possibile assegnare i listini a specifici clienti, importando gli id bindCommerce di riferimento.

Gruppo “Impostazioni per le categorie”

E’ possibile gestire gli abbinamenti con le categorie in tre diverse modalità:

  • Opzione 1: Salta l'importazione dei prodotti per i quali non si riscontra una relazione con le categorie bindCommerce:

Se il processo di importazione non trova corrispondenza tra l’alberatura delle categorie presenti nel file e quella già presente in bindCommerce, i relativi prodotti verranno esclusi dall’importazione.

  • Opzione 2: Crea le categorie a partire dai valori presenti nel file se non trova un abbinamento

Se non è già presente una categoria, il processo ne creerà una a partire dai dati presenti nel file.

  • Opzione 3: Abbina i prodotti alla categoria di default

Tutti i prodotti presenti nel file verranno abbinati alla categoria di default (dev’essere già presente in bindCommerce) selezionata nel campo “Categoria standard”.

Gruppo “Campi categoria da confrontare per corrispondenza”

All’interno di questo gruppo è necessario indicare il nome del campo (intestazione di colonna) del file, corrispondente all'informazione relativa alla categoria di primo, secondo e/o terzo livello. 

Al prodotto verrà assegnata la categoria bindCommerce indicata nella tabella collegata se verrà rilevata la corrispondenza con i valori di tutti e 3 i campi (è possibile compilarne anche solo 1 o 2, in tal caso gli altri non verranno considerati).

E’ possibile gestire variegate situazioni, sia quando l'albero delle categorie è contenuto in un unico campo con separatore, che quando si trova in campi differenti. Durante l'importazione di nuove categorie è possibile auto-configurare le impostazioni di import, aggiungendo le combinazioni alla configurazione dell'import.

Gruppo “Trattamento immagini”

Questa sezione è dedicata al trattamento degli URL immagini presenti nel file. Gli URL devono necessariamente essere corredati di protocollo (http o https)

  • Campo “Importare le immagini su un web server?”

Selezionare SI, se si desidera che il processo migri le immagini su un web server e ne ricavi di conseguenza i nuovi url. Selezionando NO verrà semplicemente copiato l’url in bindCommerce.

  • Campo “Trattamento immagini”

Se le immagini si trovano tutte in un unico campo del file selezionare “Immagini nello stesso campo, e specificare nel campo “Separatore di immagini” il separatore utilizzato nel file.

Se le immagini sono disposte su più celle, utilizzare l’opzione di riferimento e creare corrispondenza tra nomi dei campi del file ove si trovano le immagini e bindCommerce, all’interno del gruppo successivo denominato “Campi immagini (url assoluti)”

Nello stesso gruppo è presente il campo “Url da anteporre al nome delle immagini”, che è possibile sfruttare se nel file sono presenti soltanto i nomi delle immagini con estensione. E’ quindi possibile inserire un url statico che verrà anteposto al nome dell’immagine.

Importazione ordini

La funzionalità di importazione ordini consente di aggiornare alcune informazioni relative agli ordini già presenti in bindCommerce:

  • Tracking number 
  • Numero colli della spedizione
  • Data della spedizione
  • Stato ordine
  • Codice stato ordine

Codice ordine da confrontare

L'importazione verrà effettuata utilizzando come codice identificativo dell'ordine un campo a scelta fra il numero d'ordine della piattaforma che ha generato l'ordine (che potrebbe non essere univoco) ed il codice univoco generato da bindCommerce. 

Data della spedizione

E' possibile indicare una data di spedizione differente per ogni ordine, oppure rispondere si alla domanda "Impostare data ed ora attuali come data di spedizione per tutti gli ordini importati?". 

Se la data viene trasmessa attraverso il file, deve essere scritta nel formato AAAA-MM_GG 

Tracking number

Il tracking number è il codice spedizione alfanumerico rilasciato dal corriere

Numero colli della spedizione

Valore intero 

Stato ordine e codice stato ordine

Anche se normalmente non serve ed è difficoltoso aggiornare ordini eterogenei (per provenienza), viene offerta questa possibilità per gestire particolari situazioni. 

L'elenco degli stati ordine ai quali si fa riferimento in questa impostazione è quello raggiungibile dal menù 

Parametri di sistema >> Stati ordine  

E' possibile specificare un differente stato per ogni singolo ordine rispondendo No alla domanda "Impostare data ed ora attuali come data di spedizione per tutti gli ordini importati?"; in tal caso verrà richiesto di selezionare uno stato d'ordine comune nel campo "Stato ordine comune". In caso contrario, scegliendo Si, sarà possibile importare gli stati d'ordine valorizzando i campi "Codice stato ordine" e "Stato ordine" con i relativi nomi delle colonne.

Gli stati d'ordine utilizzati dai marketplace più comuni sono i seguenti:

Marketplace

Codice

Valore

eBay

Active

Active

 

Cancelled

Cancelled

 

Completed

Completed

Amazon

PartiallyShipped

Partially Shipped

 

Pending

Pending

 

Shipped

Shipped

 

Unshipped

Unshipped

Spartoo

0

Ordine in convalida

 

1

Preparazione in corso

 

2

In corso

 

3

Ordine inviato

 

11

Ordine verificato

 

41

Cancellato

Infine sarà possibile indicare uno o più stati d'ordine comuni in base al nodo di provenienza degli ordini grazie all'opzione disponibile all'interno della scheda Associazione stato ordine.

Import abbinamenti tra categorie prodotti e categorie dei marketplace

Questa funzionalità permette di eseguire gli abbinamenti tra categorie di prodotti precedentemente importate con quelle specifiche per i marketplace eBay, Amazon ed ePrice.

Per abilitare questa tipologia di importazione selezionare la voce “Categorie:abbinamento con i marketplace” presente nel gruppo denominato “Impostazioni import file”.

Selezionare il marketplace di riferimento nel campo “Marketplace”

Mercati eBay - Categorie eBay | Mercati Amazon - Categorie Amazon | Categorie ePrice

Indicare l’intestazione di colonna del file ove è presente il riferimento dell’id del mercato eBay o Amazon per la categoria scelta.

Importazione per cambi di valuta

Tramite la funzionalità sarà possibile effettuare delle conversioni di valuta in maniera dinamica. Per utilizzarla, seguire i seguenti passaggi:

Step 1. Creare una nuova configurazione di importazione file

Step 2. Alla voce "Che tipo d'import eseguire?" selezionare "Cambi valuta - www.floatrates.com";

Step 3. Cliccare sul pulsante "SALVA E CONTINUA" in modo da caricare le altre opzioni;

Step 4. Abilitare l'opzione "Filtrare i record da importare in base ad un campo del file stesso? (controllo in ingresso)".

Supponendo di voler partire da una valuta in sterline (GBP) e di volerla convertire in euro (EUR) valorizziamo il campo "Campo da confrontare" con il valore fisso "code", operatore di confronto "=" e valore da confrontare "EUR" ( Indicare il Codice ISO della valuta di destinazione);

Step 5. Alla sezione "Posizione del file" alla voce "Tipo di prelievo" selezionare l'opzione "http (indirizzo web)";

Come indirizzo del file utilizzare il seguente url: www.floatrates.com/daily/ seguito dal codice ISO della valuta di origine (scritta in minuscolo) + l'estensione .json. In questo caso l'indirizzo completo sarà: www.floatrates.com/daily/gbp.json;

Step 6. Salvare e chiudere la configurazione e creare un connettore di import file a cui abbinare la stessa.

E' consigliabile inserire il connettore creato all'interno di una procedura affinché quest'ultima venga eseguita 1 volta al giorno per avere i moltiplicatori di conversione sempre aggiornati.

Importazione Vendibilità prodotti per griglia di distribuzione

E' possibile importare massivamente un elenco di prodotti che possono o non possono essere venduti sui rispettivi canali di vendita.

Occorrerà predisporre un foglio di calcolo o csv, così composto:

Intestazioni di colonna fisse:

  • sku (sku dei prodotti per i quali importare le informazioni per la vendibilità)
  • note (eventuali annotazioni. es. articolo pirotecnico vietato da logistica Amazon)

Intestazioni di colonna per canali di vendita:

I canali di vendita precedentemente configurati al menù 

Report >> Griglia di distribuzione >> Canali di vendita 

dispongono del campo "Chiave", che occorre valorizzare con il nome dell'intestazione di colonna del file relativa al canale di vendita corrispondente.

Per Valorizzare i campi al fine di determinare la vendibilità o la non vendibilità dei prodotti presenti nel file utilizzare i seguenti valori:

valore "0" = determina la NON vendibilità di un prodotto.

valore "1" = determina la vendibilità di un prodotto.

Esempio:

 

sku

note

ebay_it

amazon_it

AZ123456

infiammabile

1

0

In questo caso il prodotto AZ123456 sarà vendibile sul canale avente chiave “ebay_it” ma non su quello avente chiave “amazon_it”.

Configurazione per importare il file

Alla voce "Che tipo d'import eseguire” selezionare "Vendibilità prodotti".

Compilare la sezione "Posizione del file" affinchè bindCommerce possa prelevare correttamente il file

Compilare la sezione "Formato del file" indicando la tipologia di file, l'estensione, il separatore e eventuali codifiche.

Esecuzione dell'import

L'esecuzione dell'import avverrà attraverso l'apposito connettore di tipo bindCommerce, con tecnologia “Importazione file”. L'unico parametro da settare sarà la configurazione dell'import.

Controllo dei risultati di import

Il controllo dei risultati dell'esecuzione si potrà eseguire consultando l'apposita tabella di log dal menu 

Logs >> Log esecuzione connettori 

 

0 su 5 - 0 valutazioni
Grazie per aver valutato questo contenuto.

Guide

La piattaforma bindCommerce
Importazione file
Formato dei file
Configurazione import file
Arricchimento e traduzioni
Elaborazioni interne
Conversioni e normalizzazioni
Sistemi gestionali
Piattaforme eCommerce
Marketplace
Logistica e spedizioni
Siti annunci
Social network
Comparatori prezzi
Sistemi di pagamento
API per sviluppatori

Non hai trovato l'integrazione che cercavi? Necessiti di qualcosa in più?

Si accettano suggerimenti! Scrivi il tuo suggerimento oppure vota quelli che sono già stati scritti.

bindCommerce

bindCommerce s.r.l.

Partita IVA IT07798861212 - SDI M5UXCR1
Registro imprese di Napoli - REA: NA - 910618
Capitale Sociale € 20.000,00 interamente versato
Tel: +39 011 089 122 0
E-mail: info@bindcommerce.com

PON 2014>20 Riaccendiamo lo sviluppo