Oltre ai connettori che servono per scambiare dati con le piattaforme gestionali, con i negozi e-commerce e con ebay, bindCommerce mette a disposizione alcuni connettori "speciali" utlii per particolari fini di elaborazione interne.

Descriveremo i connettori speciali oggi disponibili:

  • Connettore Aggiorna prezzi listino: per trattare automaticamente e massivamente i prezzi dei prodotti
  • Connettore Associa Categorie: per associare automaticamente e massivamente i prodotti alle categorie
  • Connettore Crea o aggiorna descrizione alternative prodotti: con questo potentissimo connettore abbbinato ad appositi template, è possibile generare delle descrizioni alternative dei prodotti abbinando le informazioni già presenti su bindCommerce

Con questa funzionalità sarà possibile scaricare gli ordini con valuta estera sul proprio gestionale, convertendo automaticamente il valore originario con il tasso di cambio della valuta di destinazione.

Sfruttando inoltre la funzionalità di import file sarà inoltre possibile aggiornare periodicamente i tassi di cambio.

La prima cosa da fare è quella di creare una nuova configurazione di importazione file, attraverso il menù Processi->Importazioni import file;

Alla voce "Che tipo d'import eseguire?" selezionare "Cambi valuta - www.floatrates.com";

Cliccare sul pulsante "SALVA E CONTINUA" in modo da caricare le altre opzioni;

Abilitare l'opzione "Filtrare i record da importare in base ad un campo del file stesso? (controllo in ingresso)".

Supponendo di voler partire da una valuta in dollari (USD) e di volerla convertire in euro (EUR) valorizziamo il campo "Campo da confrontare" con il valore fisso "code", operatore di confronto "=" e valore da confrontare "EUR" ( Indicare il Codice ISO della valuta di destinazione);

cambio valuta dinamica

Alla sezione "Posizione del file" alla voce "Tipo di prelievo" selezionare l'opzione "http (indirizzo web)";
Come indirizzo del file utilizzare il seguente url: www.floatrates.com/daily/ seguito dal codice ISO della valuta di origine (scritta in minuscolo) + l'estensione .json. In questo caso l'indirizzo completo sarà: www.floatrates.com/daily/usd.json;

cambio valuta import

Salvare e chiudere la configurazione e creare un connettore di import file a cui abbinare la stessa.

E' consigliabile inserire il connettore creato all'interno di una procedura affinché quest'ultima venga eseguita 1 volta al giorno per avere i moltiplicatori di conversione sempre aggiornati.

Le conversioni sono visualizzabili all'interno della tabella che si trova al menu:

Processi --> Conversioni e traduzioni --> Cambi valuta

A questo punto sarà necessario creare una configurazione di trasformazione ordini, raggiungibile al seguente menu di bindCommerce:

Processi --> Configurazione elaborazioni --> Trasformazione ordini

Creando una nuova configurazione sarà possibile selezionare il nome e cliccando su Salva e continua si apriranno le ulteriori sezioni.

Occorrerà selezionare Si nel campo "Eseguire una conversione di valuta". A questo punto si aprirà una sezione denominata "Conversioni di valuta", dove si potrà selezionare la valuta di destinazione che dovrà essere usata per l'invio verso il gestionale.

trasformazione ordini

Salvata la configurazione portarsi al menù Gestionali >> Config. Scarico ordini, aprire la configurazione esistente e andare a selezionare la configurazione appena creata dalla sezione "Trasformazione ordini"

 

La trasformazione ordini è un'opzione premium di bindCommerce che permette di variare specifiche informazioni legate agli stessi in fase di export su altre piattaforme. Andiamo a vedere nel dettaglio i passaggi per configurare la funzionalità.

Configurazione di trasformazione ordini

Trasformazione ordini: configurazione

E' possibile creare tutte le configurazioni di trasformazione necessarie da questo menu di bindCommerce: Processi --> Configurazione elaborazioni --> Trasformazione ordini. Selezionando il tasto "Aggiungi" potranno essere creati molteplici record.

configurazione trasformazione ordini 2

Dopo aver dato un nome alla configurazione e possibile procedere con la scheda che contiene le opzioni di trasformazione. Attivando ogni funzionalità si caricheranno le varie opzioni:

Trasformare l'indirizzo di fatturazione

configurazione trasformazione ordini indirizzo fatturazione

 Attivandola apparirà in basso la scheda "Indirizzo di fatturazione" dove si potranno configurare molteplici campi che saranno sostituiti nell'ordine in fase di export.

Trasformare l'indirizzo di spedizione 

configurazione trasformazione ordini indirizzo spedizione

Attivandola apparirà in basso la scheda "Indirizzo di spedizione" dove si potranno configurare molteplici campi che saranno sostituiti nell'ordine in fase di export.

Trasformare i prezzi di vendita 

configurazione trasformazione ordini prezzi

Attivandola apparirà in basso la scheda "prezzi" dalla quale sarà possibile scegliere il listino da utilizzare per ricalcolare i prezzi di vendita. Verrà applicata la valuta impostata sul listino specifico.

Trasformare altre informazioni sul documento

configurazione trasformazione ordini altre informazioni

Attivandola apparirà la scheda "Altre informazioni" e da questa sezione è possibile applicare ulteriori opzioni come ad esempio un prefisso da aggiungere al numero d'ordine

Trasformare i dati sul pagamento

configurazione trasformazione ordini dati pagamento

Attivandola apparirà la scheda "Dati di pagamento" che permetterà di scegliere un metodo specifico o mantenere l'originale ed eventualmente di modificare i costi di incasso.

Trasformare i dati sulla spedizione

configurazione trasformazione ordini dati spedizione

Attivandola apparirà la scheda "Dati di spedizione" che permetterà di scegliere un metodo specifico o mantenere l'originale ed eventualmente di modificare i costi di spedizione.

Eseguire una conversione di valuta

configurazione trasformazione ordini conversioni valuta

Attivandola apparirà la scheda "Conversioni di valuta" dalla quale si potrà scegliere la valuta di destinazione da applicare. I tassi di cambio saranno prelevati dalla tabella "Gruppi di aliquote IVA" reperibile al menu "Processi --> Configurazione elaborazioni --> Gruppi aliquote IVA", popolabile manualmente o automaticamente tramite la funzionalità di cambio valuta trattata in questa guida: Importazione file di dati - Cambi valuta.

Riparametrare l'IVA

configurazione trasformazione ordini ricalcolo iva

Attivandola apparirà la scheda "Riparametrare l'IVA"  dove sarà possibile indicare il valore di IVA da utilizzare tra quelli presenti dal menu a tendina o si potrà inserire un valore differente mediante il tasto "Aggiungi".

Proponi il fornitore più conveniente

configurazione trasformazione ordini fonitore piu conveniente

In questo caso non apparirà alcuna scheda. Se sono presenti più fornitori per lo stesso prodotto la trasformazione assegnerà all'ordine quello più conveniente.

Lo script di determinazione tipo barcode serve ad effettuare un'analisi sulla struttura dei codici a barre presenti sui prodotti e in base a questa determinarne il tipo (EAN, ISBN).

Le operazioni da svolgere sono sostanzialmente due:

  • Creazione della configurazione
  • Creazione del connettore

Impostazioni elaborazioni interne 

La pagina da cui è possibile creare la configurazione di arricchimento attributi si trova al menu: Processi --> Configurazione elaborazioni --> Elaborazioni interne. Selezionando Aggiungi è possibile creare un nuovo record.

elaborazioni interne determina tipo barcode

La prima parte della configurazione consiste nel dare un nome alla stessa e nello specificare il tipo di script, che in questo caso sarà: Determinazione tipo barcode. Una volta inseriti i due parametri occorre selezionare Salva e continua in modo da caricare le restanti sezioni.

elaborazioni interne tipo barcode config

  • Vuoi ricalcolare i tipi di codice già valorizzati? - Questa opzione serve ad effettuare un nuovo calcolo anche sui codici a barre la cui tipologià è già presente. Si dovrebbe utilizzare solo in caso di effettive variazioni
  • Selelzionare priorità controlli sul codice: in questa sezione si può specificare se fornire priorità di controllo su alcune tipologie di codice rispetto ad altre
  • Cancellare codici a barre non riconosciuti? - Attivando tale opzione verranno rimossi dai prodotti tutti i barcode il cui tipo non viene riconosciuto dallo script

Filtri sui record da trattare

Ricordiamo che è sempre possibile applicare un filtro ai processi affinché le modifiche vengano applicate solo sugli articoli desiderati. Possono essere creati da questa sezione: Processi --> Filtri sui prodotti. Ecco alcuni esempi di filtri possibili:

sul codice SKU
sul titolo prodotto
sulle categorie
sul produttore
sul fornitore
sulla disponibilità di magazzino
sulla lingua
sul nodo di provenienza
sui contrassegni manuali
sul valore di un attributo
sul prezzo
Fra le varie condizioni sussiste un operatore AND (tutte le condizioni devono essere rispettate) e se si desiderasse usare l'operatore OR (verificata la condizione A oppure la condiziine B) si potranno creare più connettori simili, uno per ogni condizione.

Esecuzione del connettore

Per creare il connettore che eseguirà la determinazione del tipo di barcode occorre seguire il menu: Processi --> Connettori e poi aggiungere un nuovo elemento, scegliere un nome, il tipo di nodo bindCommerce, il relativo nodo e il Tipo connettore, che in questo caso sarà: Elaborazione dati [Configurazione personalizzata]. Dopo aver applicato ed atteso il caricamento della pagina è possibile selezionare un filtro e la configurazione precedentemente creata, quindi eseguire il connettore in modalità interattiva, oppure all'interno di una procedura.

Lo script di arricchimento attributi serve a prelevare i valori di Produttore e MPN dalla tabella prodotti per inserirli in appositi attributi precedentemente creati. Tale funzionalità è stata sviluppata nello specifico per gli attributi obbligatori di ricerca avanzata di eBay: Marca e MPN. 

Le operazioni da svolgere sono sostanzialmente due:

  • Creazione della configurazione
  • Creazione del connettore

Impostazioni elaborazioni interne 

La pagina da cui è possibile creare la configurazione di arricchimento attributi si trova al menu: Processi --> Configurazione elaborazioni --> Elaborazioni interne. Selezionando Aggiungi è possibile creare un nuovo record.

impostazioni elaborazione interna

 

Prima di procedere con la configurazione i due attributi: Marca e MPN dovranno essere già presenti nell'elenco attributi. Se non lo sono occorre crearli manualmente. Rimandiamo alla specifica guida per ulteriori informazioni in merito: Gestione attributi prodotto.

impostazioni elaborazioni interne configurazione

La prima parte della configurazione consiste nel dare un nome alla stessa e nello specificare il tipo di script, che in questo caso sarà: Arricchimento attributi. Una volta inseriti i due parametri occorre selezionare Salva e continua in modo da caricare le restanti sezioni.

  • Aggiungere il valore del produttore ad un attributo? - In questa sezione è possibile scegliere in quale attributo salvare i valori del produttore di ogni articolo presente in bindCommerce. Lasciando il campo vuoto non si sfrutterà l'opzione
  • Aggiungere il valore dell'MPN - Manufacturer Product Number - (Manufacturer Reference in tabella prodotti) ad un attributo? - Analogamente in questo caso si potrà indicare l'attributo in cui salvare l'MPN
  • Copiare lo sku nell'attributo predisposto per l'MPN? - qui abbiamo tre scelte: "No" per non copiare lo sku come MPN; "Si, solo se non presente l'MPN nel prodotto" per copiare lo SKU quando l'MPN non è valorizzato nella tabella prodotti; "Si, sempre" per copiare in qualsiasi caso lo sku come MPN. 

Filtri sui record da trattare

Ricordiamo che è sempre possibile applicare un filtro ai processi affinché le modifiche vengano applicate solo sugli articoli desiderati. Possono essere creati da questa sezione: Processi --> Filtri sui prodotti. Ecco alcuni esempi di filtri possibili:

sul codice SKU
sul titolo prodotto
sulle categorie
sul produttore
sul fornitore
sulla disponibilità di magazzino
sulla lingua
sul nodo di provenienza
sui contrassegni manuali
sul valore di un attributo
sul prezzo
Fra le varie condizioni sussiste un operatore AND (tutte le condizioni devono essere rispettate) e se si desiderasse usare l'operatore OR (verificata la condizione A oppure la condiziine B) si potranno creare più connettori simili, uno per ogni condizione.

Esecuzione del connettore

Per creare il connettore che eseguirà l'arricchimento attributi occorre seguire il menu: Processi --> Connettori e poi aggiungere un nuovo elemento, scegliere un nome, il tipo di nodo bindCommerce, il relativo nodo e il Tipo connettore, che in questo caso sarà: Elaborazione dati [Configurazione personalizzata]. Dopo aver applicato ed atteso il caricamento della pagina è possibile selezionare un filtro e la configurazione precedentemente creata, quindi eseguire il connettore in modalità interattiva, oppure all'interno di una procedura.

 

Questa potente funzionalità permette di determinare con precisione la distribuzione dei singoli prodotti sui differenti canali di vendita.

Creando un connettore di elaborazione interna e applicando ad esso una configurazione di tipo “Elabora griglia di distribuzione prodotti “ bindCommerce genererà dei report dettagliati concernenti la distribuzione prodotti sui vari canali di vendita al momento della generazione del report stesso.

Vi sono due tipologie di report da poter consultare:

  • report con risultati aggregati che mostra la sommatoria dei risultati di distribuzione prodotti sui tutti i canali di vendita disponibili
  • report dettagliato della distribuzione dei prodotti sui singoli canali di vendita

La prima cosa da fare è stabilire quali saranno i canali di vendita per i quali si intende generare un report.

Tale operazione potrà essere fatta dal menù Processi->Griglia di distribuzione->Canali di vendita

Occorrerà quindi creare un nuovo record per ogni canale di vendita interessato.


Sarà quindi  necessario selezionare il tipo di tecnologia, la tecnologia e il nodo relativo al canale di vendita. Per alcune tecnologie sarà anche possibile circoscrivere l'elaborazione del report su un singolo mercato (esempio: Amazon, solo mercato India).

A configurazione ultimata si potrà procedere con la creazione del connettore di elaborazione interna e alla relativa configurazione.

Per creare la configurazione portarsi al menù Processi->Configurazione elaborazioni->Elaborazioni interne. Creare un nuovo record cliccando sul pulsante “Aggiungi”.



Scegliere un nome per la configurazione.

E' possibile specificare quali tipologie di prodotto debbano essere incluse all'interno del report (varianti, prodotti senza varianti, prodotti padre)

Infine, selezionare i canali di vendita precedentemente parametrizzati. Il report terrà conto dei soli canali di vendita selezionati. Salvare e chiudere la configurazione.

Per creare il connettore portarsi al menù Processi->Connettori e cliccare sul pulsante “Aggiungi”.

Dare un nome al connettore e selezionare tipo di nodo “bindCommerce”e il nodo precedentemente creato per le elaborazioni interne.

Come tipo di connettore selezionare “Elaborazione dati [configurazione personalizzata].

Abbinare al connettore la configurazione precedentemente creata.

Al connettore sarà inoltre possibile abbinare un filtro sui prodotti, permettendo all'operatore di generare il report in maniera mirata.

Oltre alle consuete opzioni sui filtri è possibile configurare un filtro affinchè consideri una lista di SKU, che sarà possibile specificare in corrispondenza del filtro che si vuole utilizzare.



Aprendo il filtro in modifica, basterà quindi selezionare una delle voci disponibili sull'opzione “Regola di confronto sku”. Ad esempio, se il connettore dovrà considerare solo gli sku specificati nell'elenco occorrerà selezionare la voce “Uguale a elenco valori SKU”.




Oltre alle modalità di filtraggio sopracitate è possibile servirsi dello strumento “Vendibilità”.  Attraverso il menù Processi->Vendibilità prodotti si potrà definire una lista di prodotti decidendo se possano o meno essere venduti su specifici canali di vendita precedentemente definiti.



La compilazione di questa lista può essere quindi richiamata dal filtro prodotti, molto utile anche per gestire in maniera più precisa le analisi della griglia di distribuzione.

All'interno di un filtro sarà infatti possibile filtrare i prodotti vendibili e non vendibili su determinati canali di vendita, specificando se essi dovranno essere esclusi o presi in considerazione dai connettore il cui filtro verrà successivamente utilizzato.


Import vendibilità prodotti tramite file

E' possibile importare massivamente un elenco di prodotti che possono o non possono essere venduti sui rispettivi canali di vendita.

Occorrerà predisporre un foglio di calcolo o csv, così composto:

Intestazioni di colonna fisse:

sku (sku dei prodotti per i quali importare le informazioni per la vendibilità)

note (eventuali annotazioni. es. articolo pirotecnico vietato da logistica Amazon)

Intestazioni di colonna per canali di vendita:

I canali di vendita precedentemente configurati al menù Processi->Griglia di distribuzione->Canali di vendita dispongono del campo "Chiave", che occorre valorizzare con il nome dell'intestazione di colonna del file relativa al canale di vendita corrispondente.



Per Valorizzare i campi al fine di determinare la vendibilità o la non vendibilità dei prodotti presenti nel file utilizzare i seguenti valori:

valore "0" = determina la NON vendibilità di un prodotto.

valore "1" = determina la vendibilità di un prodotto.

Esempio:

sku

note

ebay_it

amazon_it

AZ123456

infiammabile

1

0

In questo caso il prodotto AZ123456 sarà vendibile sul canale avente chiave “ebay_it” ma non su quello avente chiave “amazon_it”.

Configurazione per importare il file

Attraverso il menù Processi ->Impostazioni import file creare un nuovo record.

Dare un nome alla configurazione.

Alla voce "Che tipo d'import eseguire selezionare "Vendibilità prodotti".

Compilare la sezione "Posizione del file" affinchè bindCommerce possa prelevare correttamente il file

Compilare la sezione "Formato del file" indicando la tipologia di file, l'estensione, il separatore e eventuali codifiche.

Esecuzione dell'import

L'esecuzione dell'import avverrà attraverso l'apposito connettore di tipo bindCommerce. L'unico parametro da settare sarà la configurazione dell'import.


Report con risultati aggregati:

A connettore concluso portarsi al menù bindCommerce Processi->Griglia di distribuzione->Report di distribuzione.

All'interno di questa pagina verrà mostrata la sommatoria dei risultati di distribuzione prodotti sui vari canali di vendita.

Definizioni dei campi:

  1. Data generazione → Mostra data e ora di generazione del report aggregato
  2. Filtro → Mostra il nome del filtro abbinato al connettore utilizzato per la generazione del report
  3. Prodotti → Mostra il numero di prodotti totali considerati dal connettore che ha generato il report
  4. Canali → Mostra il numero dei canali di vendita specificati nei parametri di elaborazione
  5. Potenziale → Indica il numero totale di inserzioni/offerte/prodotti potenzialmente pubblicabili sui canali di vendita selezionati.
  6. Distribuito → Indica  il numero di inserzioni/offerte/prodotti effettivamente pubblicati sui canali di vendita selezionati.
  7. Distrib% → Indica la percentuale di inserzioni/offerte/prodotti effettivamente pubblicati sui canali di vendita selezionati.
  8. Carenza → Indica il numero di inserzioni/offerte/prodotti non ancora pubblicati sui canali di vendita selezionati.



Report con risultati dettagliati per canale di vendita:

A connettore concluso portarsi al menù bindCommerce Processi->Griglia di distribuzione->Report di distribuzione. La seguente pagina mostra il dettaglio della distribuzione prodotti sui vari canali di vendita al momento della generazione di un report.



Definizioni dei campi:

  1. Canale di vendita → Mostra il canale di vendita su cui il report è stato generato.
  2. Potenziale (n) → Indica il numero totale di inserzioni/offerte/prodotti potenzialmente pubblicabili su quel canale di vendita.
  3. Effettiva (n) → Indica  il numero di inserzioni/offerte/prodotti effettivamente pubblicati su quel canale di vendita.
  4. Effettiva (%) → Indica  la percentuale di inserzioni/offerte/prodotti effettivamente pubblicati su quel canale di vendita.
  5. Carenza (n) → Indica il numero di inserzioni/offerte/prodotti non ancora pubblicati su quel canale di vendita.
  6. → Cliccando su questo pulsante verrà automaticamente generato un nuovo filtro comprendente i soli prodotti non ancora distribuiti.
  7. → su questo pulsante verrà automaticamente generato un nuovo filtro comprendente i soli prodotti già distribuiti.
  8. → Cliccando su questi pulsanti verrà generato un file di report comprendente i prodotti distribuiti (verde) e i prodotti non distribuiti (rosso).

Analisi dei report di distribuzione per singoli prodotti

Attraverso il menù Processi->Griglia di distribuzione->Distribuzione prodotti sui canali di vendita sarà possibile registrare o verificare se un determinato prodotto è in vendita o meno su un determinato canale, indipendentemente dallo stock disponibile in quel momento.



Sarà sufficiente selezionare un canale di vendita per ottenere la lista dei prodotti considerati dal report stesso.

Definizioni dei campi:

  1. Data rilevazione→ Mostra data e ora dell'ultimo rilevamento eseguito (eseguendo il report di distribuzione)
  2. Canale di vendita → Indica il canale di vendita per cui il prodotto/inserzione/offerta e destinato
  3. Sku→ Mostra lo sku relativo al prodotto/inserzione/offerta.
  4. Pub → Indica se il prodotto/inserzione/offerta è pubblicato o meno.

Non hai trovato l'integrazione che cercavi? Necessiti di qualcosa in più?

Si accettano suggerimenti! Scrivi il tuo suggerimento oppure vota quelli che sono già stati scritti.

bindCommerce

bindCommerce s.r.l.

Partita IVA IT07798861212 - SDI M5UXCR1
Registro imprese di Napoli - REA: NA - 910618
Capitale Sociale € 20.000,00 interamente versato
Tel: +39 011 089 122 0
E-mail: info@bindcommerce.com

PON 2014>20 Riaccendiamo lo sviluppo